gCloud

Il Cloud made in Italy

Perchè scegliere gCloud

Il cloud 100% italiano aderente alle normative vigenti e certificato AgID per ospitare la conservazione a norma dei documenti.

L'unico Cloud 100% italiano

gCLoud si caraterizza univocamente per il suo affidamento su tecnologie e infrastrutture totalmente italiane, basate su una localizzazione dei dati specificatamente residente sul comprensorio geografico nazionale.

Inattacabilità dei dati

Il nostro codice a filiera controllata è prodotto e gestito internamente, e garantisce una totale aderenza alle normative vigenti italiane. Questa assoluta certificazione ne garantisce l'inattaccabilità per i tuoi dati.

Massima interoperabilità

L'utilizzo di protocolli standard per la realizzazione del software ne garantisce l'integrazione con tutte le più comuni piattaforme.

Conservazione sostitutiva AgID

La duttilità della soluzione gCloud è di fondamentale supporto allo sviluppo ed integrazione applicativa di servizi aggiuntivi che possono essere pensati specificatamente per la realtà italiana, quali ad esempio la Conservazione Sostitutiva a Norma.

Schema31 è presente su Acquisti in rete PA

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra brochure

Un prezzo conveniente

La struttura su cui gCLoud è piattaformato permette di rendere i suoi servizi accessibili ad un costo assai inferiore ai tradizionali dispositivi di memorizzazione, che tipicamente richiedono complesse strategie di backup e di replica in siti secondari. Di fatto, la natura stessa del servizio "cloud" farà si che l'utente paghi esclusivamente per lo spazio che andrà effettivamente ad utilizzare.

Free

gratis

Un servizio dedicato e pensato per chi deve alleggerire i propri device dal carico giornaliero di dati.

  • Archiviazione
  • Fino a 5 GB
Iscriviti

Small

contattaci

Pratico, semplice, adatto per chi vuole iniziare a gestire professionalmente i propri dati.

  • Archiviazione
  • Fino a 5 TB
Contattaci

Enterprise

contattaci

Il top-level per i manager. Performante, per chi ha l’esigenza di poter sviluppare il proprio business.

  • Archiviazione
  • Fino a 50 TB
Contattaci

API e SDK

È disponibile un set di API Rest per i principali linguaggi di programmazione che permette la gestione e l'accesso a gCloud®.

Visualizza API su Apiary

Visualizza la documentazione delle funzionalità aggiuntive
(Conservazione a Norma, Metadati, Image manipulation, ecc...)

PHP SDK Java SDK Python SDK

F.A.Q.

Non trovi risposte soddisfacenti? Contatta il nostro centro assistenza.

gCloud è un sistema di archiviazione di contenuti "cloud" che permette a chiunque di memorizzare semplicemente file all'interno di un'infrastruttura informatica distribuita, ad alta efficienza e sicurezza nel pieno rispetto delle normative di riferimento al territorio di appartenenza. In fase di creazione dell'archivio in cui salvare i documenti è possibile specificare l'area geografica all'interno della quale effettuare il salvataggio di modo da garantire il pieno rispetto delle normative legali locali.
Con gCloud puoi facilmente creare un archivio all'interno del quale salvare i tuoi file tramite delle comode interfacce REST accedibili come semplici WebServices. Tramite queste interfacce gli sviluppatori software possono far si che le loro applicazioni salvino i propri dati direttamente nella "nuvola" garantendo quindi l'alta disponibilità dei dati e la loro conservazione nel pieno rispetto delle normative legali e delle migliori best pratices tecniche. Il tipo di struttura su cui gCloud è costruito permette di rendere fruibili questi servizi ad un costo molto più basso dei tradizionali costi dei dispositivi di memorizzazione (che comunque richiedono complesse strategie di backup e di replica in siti secondari); la natura "cloud" del servizio fa si che l'utente paghi esclusivamente per lo spazio che sta effettivamente utilizzando.
Accedere a gCloud è molto semplice e totalmente gratuito, in più registrandoti riceverai da subito 5Gb di spazio nel quale salvare i tuoi dati! Per registrarti è sufficiente effettuare il login a questo indirizzo utilizzando uno degli identity provider supportati.
Per interfacciarti a gCloud sono disponibili dei semplici WebService REST che dialogano in json o XML. Per alcuni linguaggi di programmazione sono inoltre già disponibili delle librerie pronte da integrare nella tua applicazione web o desktop per interfacciarti direttamente con i servizi gCloud.

Puoi trovare ulteriori informazioni su quest'argomento nella sezione per gli sviluppatori.

Se invece sei un utente finale puoi selezionare uno dei pacchetti software che supporta l'infrastruttura gCloud per iniziare da subito a memorizzare i tuoi dati in sicurezza in un'infrastruttura totalmente italiana.
Non vi è un limite tecnico alla quantità di dati che puoi memorizzare all'interno di gCloud, vi sono però dei limiti amministrativi legati al tipo di profilo di storage selezionato ed alla quantità di spazio acquistato. All'interno del tuo spazio potrai creare molteplici repository separati in cui memorizzare i tuoi dati e, se lo desideri, impostare dei limiti di spazio per ogni singolo repository, per assicurarti che una specifica applicazione non consumi tutto il tuo spazio togliendolo ad altre, o non faccia lievitare i costi di sottoscrizione mensile senza che tu ne abbia il controllo.
All'interno di gCloud puoi memorizzare dati in qualsiasi formato tu preferisca, a patto di rispettare i termini d'uso del servizio (non caricare materiale illegale, materiale di cui non detieni i diritti d'autore e simili).
In fase di creazione di un repository è possibile selezionare i vincoli geografici da applicare ai dati posti al suo interno. Potrai pertanto selezionare, ad esempio, un repository appoggiato su un cluster totalmente italiano in modo da poter rispettare la normativa legale di conservazione documentale dello stato Italiano. Qualora invece tu lo preferisca potrai anche scegliere un repository avente un confine europeo o internazionale.
I livelli di sicurezza dei dati sono strettamente correlati al livello di servizio acquistato. Tutti i documenti memorizzati nei servizi di tipo non free vengono automaticamente memorizzati in più di un datacenter e ne viene conservata una copia su nastro. A seconda del livello di servizio acquistato, il numero di repliche sul territorio nazionale aumenta, così come aumenta la possibilità di accedere in maniera automatizzata ai backup su nastro per esigenze specifiche dell'utente e non soltanto in caso di malfunzionamenti del sistema centralizzato.
Per ogni documento che viene caricato su gCloud Storage viene automaticamente calcolata l'impronta MD5 e SHA256 del file, che viene internamente associata al record del documento (anche tu puoi accedere a questa informazione sia dall'interfaccia Web sia dalle librerie REST). Da quel momento in poi è possibile verificare l'integrità del file memorizzato semplicemente verificando che l'MD5 e lo SHA256 del file corrispondano a quell iniziali.
Il versioning di un file è una funzionalità nativa del sistema gCloud Storage che ti permette, qualora tu la abiliti per un determinato repository, di poter accedere alla versione precedente di un dato documento, dopo che tu lo abbia sostituito o cancellato. Scegliendo delle adeguate politiche di versioning potrai facilmente avere un sistema di backup automatizzato (che conservi ad esempio le ultime 2 versioni di un file per una settimana) senza che l'utilizzo di spazio del repository ne risenta negativamente. In questo modo anche se dovessi cancellare o sovrascrivere un file per errore potrai recuperare la versione vecchia in pochi secondi.
Attualmente puoi cifrare i documenti memorizzati su gCloud Storage usando delle librerie native all'applicazione che memorizza i contenuti all'interno di gCloud Storage. Questo è effettivamente il modo più sicuro di memorizzare le informazioni in quanto sei tu l'unico ad avere le chiavi per accedere ai documenti memorizzati. Ovviamente qualora scegliessi questa strada devi prestare estrema attenzione a conservare una copia di backup delle chiavi perchè se le smarrisci non ci sarà nessun modo per recuperare i tuoi documenti.
Vedi la risposta alla domanda "Cos'è il versioning dei file?"